Elenco dei prodotti per la marca Fulcrum

Fulcrum Wheels s.r.l. progetta e distribuisce in oltre 30 paesi ruote e componenti per biciclette da corsa. La sede dell’azienda è situata a Vicenza.

Fulcrum Wheels s.r.l. è stata fondata nel luglio del 2004, dall’idea e dalla passione di tre ingegneri aerospaziali per le biciclette. I punti di forza della giovane azienda sono: l’uso di brevetti unici, la continua ricerca tecnologica e il design giovane ed accattivante.

Fulcrum Wheels s.r.l. progetta e distribuisce in oltre 30 paesi ruote e componenti per biciclette da corsa. La sede dell’azienda è situata a Vicenza.

Fulcrum Wheels s.r.l. è stata fondata nel luglio del 2004, dall’idea e dalla passione di tre ingegneri aerospaziali per le biciclette. I punti di forza della giovane azienda sono: l’uso di brevetti unici, la continua ricerca tecnologica e il design giovane ed accattivante.

Nel primo anno d'attività Fulcrum Wheels s.r.l. ha fatturato ben 6 milioni di euro, esportando il 70% dei suoi prodotti all’estero.

Le ruote Fulcrum nascono per la competizione su strada, ma nel 2008 nella famiglia Fulcrum entrano a far parte altre due grandi novità: le ruote off-road che si riveleranno ben presto all’altezza del loro nome ottenendo risultati eccellenti e le pedivelle per bici da corsa in fibra di carbonio, ovvero i primi prodotti Fulcrum per la componentistica di alta gamma.

L’unione tra attenzione all'aerodinamica e polivalenza crea Fulcrum Wind 40 Disc Brake.
È naturale sottolineare come il disegno del cerchio da 40 mm sia il diretto discendente del profilo da 55: tutte le soluzioni sviluppate per il profilo più alto sono state riportate qui, in una versione meno specialistica.
Profilo da 40 mm quindi per un cerchio leggero, creato dalla sovrapposizione di strati di moderno carbonio unidirezionale, largo e dal naso pronunciato (8 mm di raggio): forme innovative, pensate per fondersi con lo pneumatico in un unico elemento in grado di eliminare le turbolenze, evitando di interrompere il flusso d’aria che incontra la ruota durante la corsa.

"L'obiettivo era chiaro: creare una ruota per freno a disco che fosse una “Racing Zero” nell'animo.

Meno facile realizzarlo, date le premesse e il mito a cui ci si avvicinava. Pensiamo di esserci riusciti, sviluppando un progetto sugli stessi cardini del progetto per freno tradizionale.

Le sensazioni di guida saranno le stesse, esattamente uguali e ugualmente esaltanti, fino al momento della staccata al limite davanti ad un tornante."